UN OMAGGIO AL GRANDE CINEMA ISPIRATO AGLI ANNI 50/60
PEGGY SUE GOT MARRIED



psgm-cover.jpg (25474 byte) Decisamente mistificatorio, questo film di Coppola sembra asserire che siamo destinati a rifare lo stesso errore spinti dal sentimentalismo (o da un morboso attaccamento ai "ricordi", come se essi fossero irrinnegabili e "belli" - anche se squallidi nella realtà - solamente in quanto, appunto, "ricordi") pur avendo avuto la possibilità di ricominciare daccapo.

Nondimeno, il film trova i suoi punti di forza nell'ispirata, malinconica interpretazione di Kathleen Turner (che, comunque, abbiamo preferito in China Blue) e nella bellissima fotografia di Jordan Cronenweth. Buono il successo di pubblico, anche se (come è accaduto a noi) ben pochi hanno apprezzato il consolatorio finale. Il matrimonio della quarantenne Peggy Sue con Charlie sta lentamente naufragando.

Nel corso di una rimpatriata con altri ex compagni del liceo, la donna accusa un malore e sviene. Quando riprende coscienza, si ritrova inspiegabilmente proiettata indietro nel tempo, con la possibilità di rivivere i suoi diciott'anni. Una favola nostalgica, allo stesso tempo malinconica e divertente, con alcune pagine di grande cinema e qualche virtuosismo gratuito (all'inizio, con la Turner che si pettina davanti a un fin troppo evidente falso specchio).

Per certi versi simile (se non altro per spirito e ambientazione) a Ritorno al futuro , realizzato l'anno precedente da Robert Zemeckis Peggy Sue è una donna di quarant’anni che si accorge di avere sbagliato tutto nella propria vita e di avere sposato l’uomo sbagliato. A una festa tra ex compagni di scuola sviene improvvisamente e si ritrova negli anni sessanta a rivivere una seconda volta la propria giovinezza.
Con la consapevolezza dell’adulta, tenta così di cambiare il proprio destino e costruirsi una vita migliore, ma non sarà facile. Coppola, nella propria carriera, ha sempre alternato apparenti film di cassetta ad annunciati capolavori.

Questo è un apparente film di cassetta; apparente perché risulta commerciale ed anche un po’ scontato, ma la genuinità, la sincerità e l’originalità che pervadono l’intero film fanno di Peggy Sue una vera e propria pietra miliare in nella commedia americana degli anni ’80.

Assolutamente da non perdere, coppoliani e non.
Regia: Francis Ford Coppola
Attori: Kathleen Turner (Peggy Sue)
Nicolas Cage (Charlie Bodell)
Barry Miller (Richard Norvik)
Catherine Hicks (Carol Heath)
Don Murray (Jack Kelcher)
Joan Allen (Maddy Nagle)
Leon Ames (Barney Alvorg)
John Carradine (Leo)
Jim Carrey (Walter Getz)
Helen Hunt (Beth Bodell)
Kevin Jo Conner (Michael Fitzsimmons)
Maureen O'sullivan (Elizabeth Alvorg)
Lisa Jane Persky (Delores Dodge)
Will Shriner (Arthur Nagle)
Soggetto: Jerry Leichtling
Arlene Sarner
Sceneggiatura: Jerry Leichtling
Arlene Sarner
Fotografia: Jordan Croneweth
Musiche: John Barry
Montaggio: Barry Malkin
Scenografia: Dean Tavoularis
Distribuito da: Columbia Pictures Italia (1987) - 20th Century Fox Home Entertainment
Prodotto da: Paul R Guarian - Zoetrope Studios
Peggy Sue si è sposata
 
Titolo originale: Peggy Sue got married
Produzione: USA, 1986
Interpreti: Kathleen Turner; Nicolas Cage; Barry Miller
Sceneggiatura: Jerry Leichtling; Arlene Sarner
Fotografia: Jordan Croneweth
Musica: John Barry Durata: 103’
Regia: Francis Ford Coppola









 Sito Ufficiale HAPPY DAYS ITALIA - SITO INFORMATIVO - on line dal 1997
www.happydaysitalia.net
Web graphics and design by Stefano Baldi
Questo è semplicemente un sito informativo senza scopo di lucro e privo di ogni forma pubblicitaria. Non si intendono infrangere copyrights di nessuno.
Tali copyrights rimangono di esclusiva proprietà dei legittimi detentori.
Lo stesso dicasi per immagini, musica, testi e quant'altro collegabile direttamente alla serie TV con i suoi contenuti o a siti web ad essa dedicati.