ANSON WILLIAMS E' WARREN "POTSIE" WEBER


Nato a Los Angeles il 25 settembre 1949 è diventato un regista di serie televisive di successo. Terminato Happy Days nel 1984, ha diretto episodi di telefilm come "The Pretender", "The cape", "Beverly hills 90210", "L.A.Laws (Avvocati a Los Angeles)", "Sea quest 2032", "Star trek: voyager", "Melrose place", "Deep Space 9", "Hercules" e "Xena". Nel 1992 ha diretto il film "An all-american murder". Ha poi diretto numerosi episodi delle prime serie "Diagnosis murder (Un detctive in corsia)".

Ha recentemente diretto un episodio speciale di "Love boat" dal titolo "The wave", nel quale ci sono 5 attori del cast originario della serie e un’apparizione di Marion Ross. Vive a Malibu in California con la moglie Jackie Gerken e hanno una figlia. Parliamo di Anson Williams"E ora, chi dice ai miei genitori che sono tornato?!"Diciamo qualcosa in più. L’allegra banda di Happy Days è di ritorno dalla vacanza "da sogno" ad Hollywood; tutti si ritrovano al bar di Arnold’s e scambiano le loro impressioni con Alfred e Chachi, ci quali purtroppo non sono potuti partire.

Al momento del congedo, Ralph si accorge di aver dimenticato di comprare un regalo per i propri genitori, e Potsie se ne esce con la succitata battuta. Questo episodio, da solo, dice tutto sul nostro Potsie.
E’ Allegro e simpatico. Forse troppo, perché i familiari sembravano non volerne più sapere! Ma sinceramente ogni compagnia dovrebbe contare fra i suoi componenti un ragazzo come Potsie. E lui cosa fa per noi? Canta, balla, suona; sono caratteristiche che Potsie condivide con lo stesso Anson Williams (almeno il canto e la composizione di brani), e l’attore pare perfetto per questo ruolo, anzi secondo me è il suo ruolo "naturale". Infatti le caratteristiche personali di A.Williams hanno finito per influenzare inevitabilmente il personaggio di Potsie, e lui stesso a confermarlo in una intervista, dicendo così: "La decisione di includere musica in Happy Days è la realizzazione di un sogno". Infatti nella vita reale A.Williams ha inciso ben 4 pezzi in stile anni ’50. Ma ora vorrei richiamare alla vostra memoria almeno un’altra situazione esilarante, e quindi significativa secondo me per la descrizione del nostro personaggio. Risultati immagini per potsie
La famiglia Cunningham va nel West per riscattare l’eredità di un loro zio: Howard e Marion si trovano a dover pagare una somma pari a due migliaia di dollari, necessari a coprire i debiti lasciati dalla "zietto".

Quando scade il termine ultimo per la consegna del denaro, mancano pochi cents, e nessuno li ha a disposizione, subito. Potsie se ne esce così: "Ma io ho solo 5 dollari!". Il tipo di ironia che ci propone Potsie è molto vicina allo stile demenziale; spesso le sue battute sono vere e proprie freddure che ci lasciano a bocca aperta, e ci fanno pensare:

 "Ma come è riuscito a pensare una cosa simile?!"… E non c’è risposta.. se non "Potsie". Simpatico senza limiti, sincero e buono, dolce e carino. La sua voce è limpida: come dimenticarsi il suo mitico esame di anatomia, superato "cantando" ? Unico veramente nel suo genere. Ma ora vediamo la sua biografia. Nasce a Los Angeles e si diploma alla Burbank High School, il liceo rivale del Jhon Borroughs, frequentato negli stessi anni da Ron Howard; entra poi nel California State College, dove rivela presto il proprio talento nel canto e nella recitazione.
 La sua passione per la recitazione nasce frequentando un corso di arte drammatica, che si era reso necessario per completare il proprio piano di studi. Dice lui: "E’ stato allora che ho scoperto il rapporto magico che si crea tra il pubblico e l’attore, e ancora oggi sono convinto che non esista un’emozione più esaltante".  

Per pagarsi le lezioni di dizione e di recitazione, svolge lavoretti saltuari part-time: prima vende scarpe, poi hamburger e ancora giornali lungo le strade. Nel frattempo compra molte riviste sul mondo dello spettacolo e ricomincia a farsi fare molti provini. La sua carriera ha inizio quando va a Witcha nel Kansas, per recitare un ruolo secondario in "The music man" e "South pacifc".

In seguito lo troviamo nei night club del Nuovo Messico e della California dove prende parte ad alcune edizioni ridotte di "Everyday people" e "Broadway a la Carte"; nell’ Ivan Theatre di hollywood recita accanto a Patty Andrews in "Victory canteen".
  Oltre ad esser un beniamino dei musicals, Anson appare spesso in giochi televisivi a premi tra cui "Password", "The $25.000 pyramid", "Match game", "The magnificent Marble machine"; è stato poi scritturato come ospite fisso di "The Hollywood squares". I suoi interessi principali sono il baseball, il football, il surf e l’ecologia; è un ottimo clarinettista, cantante e compositore di canzoni. Notato da un talent scout, viene scritturato per una serie di 32 shorts pubblicitari televisivi, tra i quali quello che è diventato famoso in cui Anson salta su un bancone cantando: "Oggi ti meriti una tregua!..". Prima di partecipare ad Happy Days sostiene ruoli secondari, ma via via più importanti, in vari spettacoli televisivi come Marcus Welby M.D., Owen Marshall counselor at law, "The Paul Lynde show"; in più fece tre programmi con Tony Randall, l’originale televisivo "Lisa, Bright & dark", "Day before Sunday". Inoltre prende parte a numerosi spettacoli di varietà come quelli di Mike Douglas e Merv Griffin, nonché a vari spettacoli di beneficenza.




 Sito Ufficiale HAPPY DAYS ITALIA - SITO INFORMATIVO - on line dal 1997
www.happydaysitalia.net
Web graphics and design by Stefano Baldi
Questo è semplicemente un sito informativo senza scopo di lucro e privo di ogni forma pubblicitaria. Non si intendono infrangere copyrights di nessuno.
Tali copyrights rimangono di esclusiva proprietà dei legittimi detentori.
Lo stesso dicasi per immagini, musica, testi e quant'altro collegabile direttamente alla serie TV con i suoi contenuti o a siti web ad essa dedicati.